Pizza parigina con scarole

Avevo voglia di scarola, ma anche di pizza. Nel frigo c’era ancora un rotolo di pasta sfoglia comprato un po’ di tempo fa, prima che iniziassi a far la sfoglia 😀 Mi son detta: perché no? Male che vada è tutta roba commestibile 😀 Il mio dubbio era sulla consistenza finale della sfoglia, forse sarebbe venuta un po’ molliccia. Macchè! Perfetta e sfogliosa come al solito. Ottima questa parigina con scarole, un po’ lunga la preparazione per via della verdura. L’ impasto per la base è molto idratato, quindi va steso con le mani bagnate nella teglia, un po’ rognoso insomma, ma è di un buono 😛 E’ l’impasto per il pane veloce veloce di nanino pubblicato su cook, con un po’ di acqua in più. Preparato al mattino con 5 gr di lievito di birra e fatto lievitare tutto il giorno  temperatura ambiente. Quindi la rogna è solo per le scarole, ma se avete una mamma come la mia che ve le lessa siete a posto 😉

5

Parigina con scarole

Ingredienti

Impasto per la base

  • 400 gr di farina
  • 300 gr di acqua
  • 5 gr di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale

Per il ripieno

  • 2 scarole
  • 50 gr di olive nere e un po’ di capperi
  • aglio
  • olio
  • sale

Più

  • 1 rotolo di pasta sfoglia

Pulire, lessare le scarole e farle colare bene. In una padella rosolare aglio e olio; aggiungere le olive snocciolate e i capperi lavati. Quando saranno rosolati, aggiungere le scarole e saltarle in padella a fiamma alta per far asciugare tutta l’acqua. Salare e, quando saranno pronte, lasciare raffreddare. Ungere una teglia con diametro di 28 cm, stendere con le mani l’impasto della pizza nella teglia, formando anche il bordo laterale un po’ alto. Versare le scarole e distribuirle bene sull’impasto, lasciando i bordi liberi. Coprire con il rotolo di pasta sfoglia, pizzicare bene i bordi e bucherellare la superficie con una forchetta.

1

Cuocere per circa 30 minuti a 180° in forno ventilato. Lasciare intiepidire un po’ prima di sformare la parigina.

2

 

Print Friendly, PDF & Email
More from sciuesciue

Stinco di maiale marinato

  Non compro spesso la carne, ne mangio pochissima, non perché non mi piaccia, ma...
Read More

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.